La legge sulla prevenzione del lavoro forzato degli uiguri negli Stati Uniti e l'etica della catena di approvvigionamento

Legge statunitense sulla prevenzione del lavoro forzato degli uiguri

La legge sulla prevenzione del lavoro forzato degli uiguri negli Stati Uniti e l'etica della catena di approvvigionamento

Firmato in legge il 23 dicembre 2021, l'Uyghur Forced Labor Prevention Act (UFLPA) degli Stati Uniti vieta l'importazione di determinati beni negli Stati Uniti e mira a garantire che le imprese non siano complici di violazioni dei diritti umani. È uno dei tanti regolamenti in tutto il mondo che mirano a rendere le catene di approvvigionamento più etiche, trasparenti e sostenibili.

Vediamo cosa dice la legge ed esaminiamo perché la trasparenza della catena di approvvigionamento è la chiave per rendere tale legislazione praticabile e di successo. Per un altro esempio di leggi recenti, vedere la ns post sul blog sulla legge tedesca sulla dovuta diligenza della catena di approvvigionamento.

Cos'è la legge uigura sulla prevenzione del lavoro forzato?

L'Uyghur Forced Labor Prevention Act, o UFLPA, è una risposta alle preoccupazioni per il lavoro forzato e le violazioni dei diritti umani nella regione autonoma uigura dello Xinjiang, nel nord-ovest della Cina.

Vale la pena citare il Sito web della dogana e della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti a lungo per una descrizione completa. Dice l'atto:

"stabilisce una presunzione relativa secondo cui l'importazione di beni, merci, articoli e merci estratti, prodotti o fabbricati interamente o in parte nella regione autonoma uigura dello Xinjiang della Repubblica popolare cinese, o prodotti da determinate entità, è vietata da Sezione 307 del Tariff Act del 1930 e che tali beni, merci, articoli e mercanzie non hanno diritto all'ingresso negli Stati Uniti.

"La presunzione si applica a meno che il Commissioner of US Customs and Border Protection (CBP) non determini che l'importatore registrato abbia rispettato le condizioni specificate e, mediante prove chiare e convincenti, che le merci, le merci, gli articoli o le merci non siano state prodotte usando forzatamente lavoro."

Inoltre, l'atto richiedeva il Task Force per l'applicazione del lavoro forzato, presieduto dal Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti, per sviluppare una strategia a sostegno della legislazione. Questa strategia è stata pubblicata il 1° giugno 2021 e include il Elenco delle entità UFLPA, che nomina "entità nello Xinjiang che estraggono, producono o fabbricano in tutto o in parte beni, merci, articoli e merci con il lavoro forzato".

Disposizioni chiave

La legge uigura sulla prevenzione del lavoro forzato contiene disposizioni per combattere il lavoro forzato e migliorare la trasparenza della catena di approvvigionamento, tra cui:

      • Irestrizioni di importazione: Come abbiamo notato sopra, la legge vieta l'importazione di beni prodotti interamente o in parte nella regione autonoma uigura dello Xinjiang in Cina, a meno che gli importatori non possano fornire prove chiare e convincenti che i beni non sono stati prodotti con il lavoro forzato.
      • Due diligence rafforzata: La legge attribuisce alle aziende la responsabilità di esercitare la dovuta diligenza e condurre valutazioni complete del rischio delle loro catene di approvvigionamento per identificare eventuali rischi di lavoro forzato o collegamenti con lo Xinjiang.
      • Pubblicamente informazioni disponibili: Le aziende devono divulgare informazioni sui loro sforzi per garantire che le loro catene di approvvigionamento siano libere dal lavoro forzato, comprese le misure specifiche che hanno implementato e i risultati delle loro valutazioni di due diligence.
      • Coordinamento con le agenzie governative: L'atto richiede la collaborazione tra le agenzie governative, tra cui il Dipartimento per la sicurezza interna, il Dipartimento del lavoro e il Dipartimento di Stato, per garantire l'effettiva applicazione e attuazione della legislazione.

Implicazioni e sfide per le imprese

L'atto ha implicazioni molto reali per le imprese che operano negli Stati Uniti. Devono avere i mezzi per vedere nelle operazioni dei loro partner, così come nel panorama spesso opaco dei fornitori secondari e terziari. Altre sfide includono:

      • Non essere in grado di produrre audit che soddisfino i requisiti di credibilità della Task Force per l'applicazione del lavoro forzato
      • Problemi di tracciabilità nella catena di approvvigionamento (ad esempio, prodotti aggregati e mescolati con provenienza difficile da provare)
      • Regolamenti in altri paesi che rendono la conformità più difficile/complicata
      • Sfide legate all'approvvigionamento (ovvero, non essere in grado di trovare una materia prima o un articolo cruciale al di fuori della Cina)

Il governo fornisce risorse alle imprese in merito alla legge uigura sulla prevenzione del lavoro forzato. Ad esempio, vedere la US Customs and Border Protection's Guida operativa UFLPA per gli importatori e il suo tool proprietario Domande frequenti sull'atto.

Conclusioni

La legge uigura sulla prevenzione del lavoro forzato fa parte di più ampi sforzi normativi per eliminare il lavoro forzato e le violazioni dei diritti umani nelle catene di approvvigionamento globali. Le aziende devono essere preparate (e disposte) a controllare e valutare le proprie operazioni, impegnarsi con i propri fornitori (e i fornitori dei propri fornitori) e stabilire meccanismi per tracciare l'origine delle merci per garantire la conformità.

E dovrebbero essere proattivi al riguardo. Un primo passo è contattandoci per parlare di trasparenza della filiera. Le nostre soluzioni per la trasparenza consentono alle aziende di tracciare e rintracciare le loro catene di approvvigionamento in tempo reale praticamente da qualsiasi parte del mondo. La nostra tecnologia rende ogni prodotto un “asset digitale” con provenienza certificata, dimostrabile e condivisibile. Possiamo mostrarti come funziona con una breve demo.

Se sei interessato a saperne di più sulla trasparenza della catena di approvvigionamento, consulta gli articoli seguenti. "Trasparenza" significa più o meno la stessa cosa in ogni catena di fornitura, quindi considerali come casi di studio su come funziona, perché è importante e sui vantaggi aziendali che può portare.

 

 

Connettiti con i nostri esperti amichevoli per aiutarti a rispondere alle tue domande

Articoli Correlati